Categorie
Non classé

Domande inquietanti

… i medici non vaccinati vengano presentati come medici contestatori, quelli che vogliono bloccare l’attività degli ordini,
quelli che sono contro il sistema sanitario, che non vogliono approvare il conto consuntivo 2021.
Ma è proprio così? ne siamo sicuri?
Io sto parlando come medico vaccinato, con 2 dosi, che poi ha preso l’infezione ed è guarito. Non sono un medico “no-vax“, eppure mi sono fatta una domanda – più domande:

  1. La prima è stata perché il ministero della salute continua a dire tachipirina e vigile attesa quando io stessa ho usato molte persone con COVID, con farmaci semplici, conosciuti da molti anni, che se usati fin dall’inizio della comparsa dei sintomi sono efficaci, molto efficaci? Perché sta succedendo questo?
  2. E l’ordine professionale, che giustamente dovrebbe vigilare sull’attività di medici e garantire che medici iscritti all’ordine abbiamo le competenze per esercitarlo e abbiano completato il loro nel corso di studi e la loro formazione, i loro aggiornamenti. E ora ci troviamo in questa situazione che l’ordine sta allontanando medici competenti, quelli che hanno curato centinaia di persone, malati anche di COVID. Io mi chiedo, ma cosa sta succedendo?
  3. E chiedo ai colleghi, quelli sicuramente più esperti di me a livello di trattamenti e terapie – io sono medico del lavoro , chiedo se si sono posti qualche domanda, se in questi mesi – nell’ultimo anno in particolare – hanno visto comparire tanti nuovi sintomi, se hanno visitato tante persone con tante piu patologie? Io nel mio piccolo, nella mia esperienza di medico del lavoro, ho visto trombosi venose, paresi facciali, trombosi dell’arteria retinica, perdite improvvise d’udito, ho visto recidive tumorali e comparsa di nuovi tumori, insufficienze renali, ho visto il miocarditi, ho visto neuropatia anche quelle delle piccoli terminazioni nervose – che se si fa elettromiografia non si vede niente, ci vuole forse una biopsia – io nel piccolo ho visto questo e anche molto altro in lavoratori che dovrebbero essere sani. E allora voi colleghi clinici e non solo, quanto più cose avete visto voi, che in genere vedete persone malate e non sane?

Faccio queste domande e vorrei capire che risposte vi date, a tutti questi casi, anche di morti improvvise.
Se è tutto normale o se forse stiamo sbagliando qualcosa. E allora, l’ordine sta garantendo l’operato di chi? L’operato di quanli medici? Quelli che rispettano la vita, che la tutelano, o di chi? Di quali medici?

Io sono nelle aziende ed ora è un continuo di lavoratori terza dose positivi sintomatici. E i non vaccinati, quelli che hanno preso tutti il COVID a gennaio, febbraio, marzo – perché credo lo hanno cercato – ora stanno tutti bene. Chi contagia adesso? Chi contagia?

Perché non facciamo a lavorare i medici, i sanitari che hanno salvato e continuano a salvare molte persone? Seguiamo la scienza? Ma quale “scienza“? La “scienza” che ho seguito io e che mi ha portata a fare il vaccino a febbraio 2021? Oppure l’osservazione e l’esperienza di questo anno di vaccinazioni, di quello che ha portato, di quello che ho visto e di quello che ho sperimentato anche sulla mia pelle purtroppo – non è questo il metodo scientifico?
O la scienza è diventata dogma? Lo chiedo a voi. Vorrei una risposta prima di dare un voto. Anche nella vostra coscienza.

Fonte @liberaespressione, @dissociati_liberi, FRI/VG220428