Categorie
Non classé

la resistenza di RFK Jr al continuo colpo di stato della CIA

Con il suo nuovo straordinario libro, The Real Fauci: Bill Gates, Big Pharma, e la guerra globale alla democrazia e alla salute pubblica, RFK Jr. ha reso molto chiaro che non permetterà che lo stivale totalitario de 1984 di Orwell gli calpesti la faccia.

Il suo è un coraggio morale molto raro, e ci sta chiedendo di unirci a lui, prima che sia troppo tardi ed entriamo in una nuova era oscura, nel riconoscere e resistere alle forze malvagie intente ad eliminare la democrazia nel mondo.

Non usa mezzi termini quando accusa i cospiratori politici-intelligence-mediatici-soldi-medici-corporativi-farmaceutici di eseguire “la demolizione controllata della democrazia costituzionale americana [e non solo, ndr]“.

Per un avvocato brillante e altamente realizzato e un eccellente scrittore e oratore, la scelta di quelle parole “demolizione controllata” è chiaramente intenzionale.

Per chiunque dubiti che la crisi del Covid-19 sia un’operazione gestita dall’intelligence controllata da spie che lavorano con tecnocrati medici come Anthony Fauci, miliardari come Bill Gates, i militari, i media, Big Pharma, il World Economic Forum, ecc, una lettura attenta di questo libro – con i suoi 2.194 riferimenti – dissuaderà da questa illusione.

La CIA è stata a lungo profondamente coinvolta in vaccini, virus, droghe, armamenti contro il cancro, armi biologiche, e naturalmente massicce operazioni di controllo mentale – propaganda mortale in parole povere – da utilizzare per controllare gli americani e gli stranieri.

Come scrive Kennedy, in modo ironicamente discreto, “Il pervasivo coinvolgimento della CIA nel colpo di stato globale dei vaccini dovrebbe farci riflettere“. Sì, una lunga pausa di riflessione. Continua [enfasi mia]:

Non c’è nulla nella storia della CIA, nel suo statuto, nella sua composizione o nella sua cultura istituzionale che tradisca un interesse nella promozione della salute pubblica o della democrazia. Le preoccupazioni storiche della CIA sono state il potere e il controllo. La CIA è stata coinvolta in almeno settantadue colpi di stato tentati e riusciti tra il 1947 e il 1989, coinvolgendo circa un terzo dei governi del mondo. Molti di questi erano democrazie funzionanti. La CIA non si occupa di salute pubblica. Non si occupa di democrazia. La CIA fa colpi di stato.

Proprio come fa con gli assassini di Kennedy.

L’assassinio del personaggio di Robert F. Kennedy, Jr. è ciò che la CIA e i suoi portavoce dei media hanno fatto per anni. Questo è diventato sempre più necessario man mano che si sono resi conto del grande pericolo crescente che egli rappresenta per la loro agenda.

Chiamarlo anti-vaxer, teorico della cospirazione, e nomi ben peggiori, è parte di una campagna diffamatoria concertata per allontanare il pubblico dal suo messaggio, che è sfaccettato e supportato da ricerche profonde e da una logica impeccabile.

Come suo padre e suo zio, è diventato un oppositore irrefrenabilmente eloquente delle forze demoniache intente a distruggere il sogno democratico.

Con The Real Fauci: Bill Gates, Big Pharma, and the Global War on Democracy and Public Health, ha appuntato il suo atto d’accusa contro queste forze sul muro del mondo perché tutti lo leggano.

Proprio come questo nuovo libro non sarà recensito dai media mainstream aziendali, nemmeno negativamente per paura di promuoverlo, così anche l’ultimo libro che ha scritto, American Values: Lessons I Learned from My Family, è stato completamente ignorato da tali media.

Come ho scritto tre anni fa nell’unica recensione di quel libro:

Quando un libro così affascinante, veritiero, ben scritto e politicamente significativo come American Values: Lessons I Learned from My Family, scritto da un autore molto noto di nome Robert F. Kennedy, Jr. e pubblicato da un editore importante (HarperCollins), viene boicottato dai recensori di libri mainstream, si sa che è un libro importante e che ha toccato un nervo che i media mainstream corporativi desiderano anestetizzare con l’elusione.

American Values è in parte memoir, in parte storia familiare, in parte astuta analisi politica e in parte confessionale, ed è a turno delizioso, triste, divertente, feroce e spaventoso nelle sue implicazioni.

Quali implicazioni?

È il cuore di quel libro che ha fatto sì che gli obbedienti recensori lo evitassero come la peste, una peste introdotta da un piccolo tordo, come in Operation Mockingbird. Nessun membro della famiglia Kennedy dopo JFK o RFK aveva osato dire quello che RFK, Jr. ha fatto in quel libro.

Ha incriminato la CIA in un modo accuratamente elaborato e completamente fattuale per una vasta gamma di crimini. Spiegò la lunga guerra tra i Kennedy e la CIA che portò alla morte di suo padre, il senatore Robert F. Kennedy, e di suo zio, il presidente John Kennedy.

Ha lanciato un guanto di sfida nel mezzo del racconto di una saga familiare divertente e toccante, che includeva una critica delle sue stesse trasgressioni giovanili.

Ma le spie della nazione hanno fiutato il pericolo nel racconto e ora sono più acutamente consapevoli di doverlo censurare perché il suo messaggio sta trovando un pubblico in espansione di persone stanche delle bugie del governo e molto affamate di verità.

Sempre più persone sono disposte a seguire quest’uomo coraggioso nell’oscurità della nostra storia e nei colpi di stato in corso in patria e all’estero. Sentono l’odore di un autore demoniaco dietro la propaganda Covid-19.

Mentre il dottor Anthony Fauci si trova comprensibilmente al centro di questo nuovo libro, e meritatamente per le sue macchinazioni malvagie nel corso di così tanti decenni, è importante riconoscere che egli è un obbediente, anche se molto potente, subalterno in una struttura sistemica del male, che ha tratto grande profitto materiale dalla vendita della sua anima.

Tuttavia, mentre questo è vero, leggere i capitoli di Kennedy sul ruolo di comando di Fauci nella frode dell’HIV/AIDS, l’estorsione dell’AZT, gli esperimenti illegali sui bambini che hanno ucciso almeno 85, ecc, è sufficiente per far ribollire il sangue e per rendersi conto che tali azioni devono scaturire da una fonte molto più profonda della sete di guadagno.

Qualcosa di diabolico e sinistro è all’opera in tutto questo con la sofferenza e la morte che ha causato, e nei modi in cui ha prefigurato la propaganda COVID-19 e la complicità dei mass media nel coprire Fauci e i suoi alleati, allora come oggi.

Kennedy dettaglia esaustivamente il lavoro di Fauci come spacciatore di droga per Big Pharma, anche mentre il suo lavoro al NIAID è quello di proteggere e migliorare la salute della gente, che è peggiorata drammaticamente durante il suo mandato. (È importante menzionare parenteticamente, ma per niente incidentalmente, che la CIA “gestisce” la cosiddetta guerra alla droga in modo simile).

Così abbiamo una guerra delle droghe e una “guerra alle droghe” che lavorano in tandem in uno schema perfetto per drogare quanta più gente possibile. Ecco alcuni dettagli:

  • Fauci ha un budget annuale di 6 miliardi di dollari, la maggior parte dei quali va verso la ricerca e lo sviluppo di nuovi farmaci.
    È l’impiegato federale più pagato, più del presidente, con uno stipendio annuale di 417.608 dollari.
  • Controlla il 57% dei finanziamenti medici biomedici globali direttamente e indirettamente attraverso il NIH, la Fondazione Bill e Melinda Gates e il Wellcome Trust, e quindi controlla gli scienziati che cercano soldi per la ricerca.
  • Per decenni ha supervisionato la cattura normativa delle agenzie sanitarie governative da parte di Big Pharma.
  • Il CDC, un’organizzazione paramilitare, spende 4,9 miliardi di dollari del suo budget di 12 miliardi di dollari per comprare e distribuire vaccini, i vaccini che Fauci ha spinto. Possiede anche 57 brevetti di vaccini.
  • Fauci e altri funzionari ricevono emolumenti annuali fino a 150.000 dollari in pagamenti di royalty sui prodotti che aiutano a sviluppare e a spingere attraverso il processo di approvazione.
  • Per molti anni ha promosso false pandemie per promuovere nuovi vaccini, farmaci e profitti delle compagnie farmaceutiche.
  • Il 45% del budget della FDA proviene dall’industria farmaceutica attraverso quelle che sono eufemisticamente chiamate “tasse di utilizzo”.
  • Fauci ha una “strana attrazione per” e ha investito in esperimenti di “guadagno di funzione” per ingegnerizzare superbatteri, che fa parte di una lunga storia della CIA di armamento dei virus, ecc.

L’esposizione dettagliata del ruolo di Fauci da parte di RFK Jr mi ricorda la lettura di Moby Dick e la meditazione sulla descrizione di Achab da parte di Melville – si deve entrare in uno spazio mentale diverso per iniziare a comprendere una tale malvagità, e anche allora si rimane colpiti dalla sua estensione e dalla complicità dei media nel coprirla così a lungo.

Quando uso la parola male, non la uso in modo vago, ma molto preciso, perché le azioni di Fauci e della sua gente sono male, anche se l’essere umano Anthony Fauci è ancora capace di contrizione e redenzione. Tutto è possibile, se non probabile, ma non sto trattenendo il respiro.

Proprio come le persone che hanno sparato a JFK, RFK, MLK Jr, et al. erano servi obbedienti del sistema che li ha prodotti – ascoltate Only A Pawn in Their Game di Bob Dylan – Fauci è un prodotto di un sistema strutturale del male.

Questo non è per scusarlo, ma per collocare le sue azioni in un contesto storico e strutturale.

Ovviamente, non è un povero bianco del sud senza istruzione usato dal KKK come nella canzone di Dylan, ma un newyorkese sofisticato e istruito dai gesuiti portato alla coscienza politica all’interno di un sistema che premia ampiamente l’obbedienza alle autorità. È un diplomato dello stesso liceo gesuita che ho frequentato io, l’elitario Regis High School di New York (e poi il Collegio gesuita della Santa Croce), ed è considerato da molti dei miei compagni di classe un eroe nazionale al limite del santo.

Tale formazione scolastica mi ha reso ben consapevole di come il sistema ingoia i suoi giovani con promesse di ricchezza e prestigio se essi legano il loro acume intellettuale alla fedeltà alle regole del gioco e diventano ciò che Hannah Arendt chiamava “schreibtischtäter” – assassini da scrivania, o ciò che il grande poeta americano Kenneth Rexroth chiamava iene dalle facce lucide negli uffici di società miliardarie dedicate al “servizio”.

Che tale socializzazione sia presentata come “un uomo per gli altri” all’interno della tradizione gesuita di controllo mentale, raddoppia la sua efficacia come gioco di fiducia. Ecco perché così tanti giovani decenti soccombono a questo richiamo della sirena. Poi, però, esige che si plachi una coscienza inquieta.

Jean Paul Sartre la chiamava cattiva fede (mauvaise foi), una forma di inganno mentale in cui si cerca di “mentire” a se stessi – un’impossibilità poiché il bugiardo e il mentitore sono la stessa persona – il che significa che chi inganna deve conoscere davvero la verità che cerca di nascondere all’ingannato.

Questa forma di scissione della coscienza permette a coloro che servono un sistema rapace di tentare di ingannare se stessi e gli altri che stanno servendo una giusta causa. Questi tentativi richiedono l’abilità di un attore e la soppressione della propria voce interiore.

Ma ci sono molti attori tra noi, come diceva Nietzsche, non genuini, ma cattivi attori. Fauci, Gates e altri sono cattivi attori in un film di propaganda, almeno per coloro che sanno come si produce la propaganda e come si espone la cattiva recitazione. Robert Kennedy è un critico astuto.

Il mio scopo qui non è quello di entrare nel dettaglio delle connessioni di Fauci e Gates con l’industria dell’intelligence e della difesa degli Stati Uniti, perché questa è una meditazione, non una recensione. Ma queste connessioni sono enormi. Leggete il capitolo conclusivo 12 di The Real Fauci: Bill Gates, Big Pharma, e la guerra globale alla democrazia e alla salute pubblica.

Controllate le sue fonti, 298 solo per questo capitolo. Questa non è speculazione o teoria, ma fatti. Fate i vostri compiti. Studiate. Kennedy dice:

Dopo vent’anni [dagli attacchi insider all’antrace successivi all’11 settembre 2001: vedi Graeme MacQueen’s, The 2001 Anthrax Deception (isbn.nu)] di esercizi di modellazione, la CIA – lavorando con tecnologi medici come Anthony Fauci e magnati miliardari di internet – aveva messo a segno il colpo di stato definitivo: circa 250 anni dopo la storica rivolta dell’America contro il dominio radicato di oligarchia e autoritarismo, l’esperimento americano di autogoverno era finito. L’oligarchia era restaurata, e questi signori e i loro maestri di spionaggio avevano dotato la nascente tecnocrazia di nuovi strumenti di controllo inimmaginabili per Re Giorgio o qualsiasi altro tiranno.

Eppure la lotta è lungi dall’essere finita, e coloro che hanno gli strumenti e la mentalità meccanicista e materiale devono affrontare una marea crescente di opposizione ai loro piani per un “Grande Reset” e un mondo transumano.

Possiamo essere nella battaglia finale di questa guerra, ma lo spirito umano è più forte di coloro che vogliono eliminare la libertà umana. Robert Kennedy Jr. sta conducendo la lotta per l’anima del mondo, ed è una lotta sia politica che spirituale.

Non ci vuole una grande intelligenza per capire che quando i paesi di tutto il mondo agiscono in modo sincronizzato nel rinchiudere le loro popolazioni e ripetono lo stesso messaggio a comando, tali eventi sono coordinati a livello centrale.

L’intera campagna di propaganda COVID-19, che culmina con la sua spinta ad imporre vaccini multipli che non sono vaccini e sono basati su test PCR fraudolenti, è stata a lungo in preparazione e le impronte delle agenzie di intelligence sono su tutta la sua pianificazione.

Scenari di giochi di guerra, vaccini armati, la CIA, il NIH, Gates, Fauci, il NIAID, DARPA, la rivista Wired, le élite finanziarie e i loro centri di potere come il World Economic Forum, ecc. – sono tutti coinvolti in una cospirazione per imporre una rigida tirannia globale sulla gente normale a beneficio dei super-ricchi del mondo.

Da quando Fauci ha coordinato le chiusure all’inizio del 2020, c’è stato uno spostamento di ricchezza di 3,8 trilioni di dollari verso l’alto verso i super-ricchi, creando 500 nuovi miliardari, mentre si polverizza la classe media, distruggendo le piccole imprese, arricchendo Fauci e i suoi partner farmaceutici e corporativi baroni ladri, e causando una vasta sofferenza e morte in tutto il mondo.

Niente di tutto questo è accidentale. Kennedy documenta tutto questo. Egli scrive:

Dark Winter, Atlantic Storm, and Global Mercury were only three of over a dozen Germ Games staged by military, medical, and intelligence planners leading up to COVID-19. Each of these Kafkaesque exercises became uncanny predictors of a dystopian age that pandemic planners dubbed the “New Normal.”

The consistent feature is an affinity among their simulator designers for militarizing medicine and introducing centralized autocratic governance.

Each rehearsal ends with the same grim punchline: the global pandemic is an excuse to justify the imposition of tyranny and coerced vaccination.

The repetition of these exercises suggests that they serve as a kind of rehearsal or training drill for an underlying agenda to coordinate the global dismantlement of democratic governance…

…Virtually all of the scenario planning for pandemics employ technical assumptions and strategies familiar to anyone who has read the CIA’s notorious psychological warfare manuals for shattering indigenous societies, obliterating traditional economics and social bonds, for using imposed isolation and the demolition of traditional economies to crush resistance, to foster chaos, demoralization, dependence and fear, and for imposing centralized and autocratic governance.

Le agenzie di intelligence statunitensi e straniere hanno dominato il progetto militare COVID-19 fin dall’inizio. La CIA e Fauci sono centrali nella “teoria della cospirazione” ufficiale – accuratamente chiamata fatto – compresa l'”Operazione Velocità di curvatura” sotto Trump.

Trump ha semplicemente portato avanti il lavoro dei suoi predecessori, incluso Obama, ma ha agito come se fosse contrario. È sempre stato un programma bi-partisan perché la CIA gestisce entrambi i partiti.

Quando era in prigione in Germania dopo essere tornato nel 1939 dall’Union Theological Seminary di NYC per opporsi a Hitler, il teologo tedesco Dietrich Bonhoeffer scrisse quanto segue dalla sua cella prima di essere giustiziato:

Contro la stupidità non abbiamo difesa. Né le proteste né la forza possono toccarla. Il ragionamento non serve a nulla. I fatti che contraddicono i pregiudizi personali possono semplicemente non essere creduti – anzi, lo stupido può controbattere criticandoli, e se sono innegabili, possono solo essere messi da parte come banali eccezioni. Così lo sciocco, come distinto dal furfante, è completamente soddisfatto di sé. Infatti, possono diventare facilmente pericolosi, poiché non ci vuole molto per renderli aggressivi. Per questo motivo, si richiede maggiore cautela che con un malintenzionato. Mai più cercheremo di persuadere lo stupido con delle ragioni, perché è insensato e pericoloso.

Con stupido non intendeva dire che tali persone mancassero di capacità intellettuali, perché spesso erano molto intelligenti, ma che erano cadute sotto l’incantesimo del potere pubblico e avevano perso ogni indipendenza di mente.

Così aggiunge: “È sotto un incantesimo, accecato, usato male e abusato nel suo stesso essere. Essendo così diventato uno strumento senza cervello, la persona stupida sarà anche capace di qualsiasi male e allo stesso tempo incapace di vedere che è un male“.

Robert Francis Kennedy, Jr. sta ancora cercando di raggiungere queste persone. Il suo è un compito eroico. Non c’è da stupirsi che Kennedy porti il nome di San Francesco, al quale è devoto; San Francesco ha insegnato a lui e a noi che il coraggio e il sacrificio sono ciò che Dio chiede a tutti noi.

Una delle citazioni preferite di suo padre definisce anche il figlio; è di Edith Hamilton, l’autrice di The Greek Way, che ha scritto:

Gli uomini non sono fatti per i rifugi sicuri. La pienezza della vita è nei rischi della vita… All’eroico, le probabilità disperate lanciano una sfida.

Robert Francis Kennedy, Jr. ha raccolto la sfida. È coraggioso e brillante. Siamo fortunati ad avere la sua testimonianza.

Fonte: RFK Jr’s Heroic Resistance to the CIA’s Continuing Covid Coup D’état


A Profile in Courage: Robert F. Kennedy, Jr.